Dal portare fiori al cimitero allo scrivere sul wall di una persona scomparsa.


Un dì, s’io non andrò sempre fuggendo
di gente in gente, me vedrai seduto
qui su Facebook, o fratel mio, gemendo
il fior de’ tuoi gentil anni caduto.

Internet diventa (anche) cimitero virtuale?
La pagina di Alexander McQueen dopo la sua morte ha moltiplicato i suoi fans ed è diventata un susseguirsi di messaggi di cordoglio. Facebook ha deciso di tenere online i profili di persone decedute col fine di creare dei “memorialized” profiles. ll wall rimane attivo e gli amici possono continuare a scrivere e condividere contenuti.
Qualcuno diceva che i cimiteri servono ai vivi per mantere la memoria dei morti. Si tratta semplicemente di un altro spostamento online di qualcosa che prima accadeva “offline” o c’è qualcosa di più?

Annunci

2 thoughts on “Dal portare fiori al cimitero allo scrivere sul wall di una persona scomparsa.

  1. Concordo. Anch’io farei fatica ad abituarmi ad tale modo di ricordare le persone. Però mi viene anche da pensare “perché no?” …non che voglia chiamarla evoluzione ma sicuramente è un cambiamento che tenderà ad crescere e che, credo, saremo costretti ad accettare. Se non ricordo male sono stati dei ragazzi del Virginia Tech a chiedere a Facebook che le pagine di persone decedute non venissero rimosse. Quindi forse per qualcuno quell’html, quei bit, hanno un significato.
    Anch’io sono perlpesso sul privato che diventa pubblico, a volte infastidito, forse confuso ma allo stesso tempo partecipe.

    Mi piace

  2. Sarà l’avanzare dell’età, ma questo trend mi perplime non poco…è quantomeno una forma insolita di elaborazione del lutto; possibile che la tecnologia invada anche una sfera così privata?
    Beh, la risposta è decisamente si, io stessa da poco mi sono trovata (ahimè)a confrontarmi con una pagina facebook dedicata a qualcuno che non c’è più… e proprio non riesco ad essere partecipativa…mi lascia, se possibile, ammutolita ancor più di una lapide! Il privato è privato, e per quanto mi riguarda dovrebbe restar tale, ma mi rendo conto di essere obsoleta nell’era telematica e nel mondo delle telecamere puntate verso le case…
    Sigh…obsoleta a 27 anni!!! -_-

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...